Roma

Roma

E' difficile parlare di Roma in poche parole. In ogni strada, in ogni angolo, su ogni monumento si narra la sua storia millenaria. La Roma capitale dell' Impero, la Roma dei gladiatori, la Roma dei saccheggi e delle devastazioni, ma anche la Roma tenera e romantica che riesce a far innamorare. Quì vi elenchiamo le 10 cose da fare assolutamente a Roma, per poter respirare un pò del passato e del fascino di una città che sicuramente tornerete a visitare.

Il Colosseo: inaugurato come Anfiteatro Flavio, fu chiamato Colosseo soltanto in un secondo momento, per via della presenza della stauta conosciuta come "Statua del Dio Sole", posta nelle vicinanze, che aveva le sembianze di Nerone. I romani si dilettavano quì assistendo alle lotte tra gladiatori e animali feroci oppure alle simulazioni di battaglie navali. La costruzione fu voluta e iniziata dall' Imperatore Vespasiano e conclusa negli anni a venire.

Il Pantheon: è il primo edificio di culto che abbatte le barriere tra sacro e profano. Se in passato l' accesso alle dimore degli dei era prerogativa esclusiva dei vescovi e delle vestali, con la costruzione del Pantheon le divinità diventano di tutti. Il pantheon sorge nel punto in cui Romolo, secondo la leggenda, fu portato in cielo da un' Aquila, dopo la sua morte. Fu il console Agrippa a volerlo come tempio dedicato a tutte le divinità.

Fontana di Trevi: se vi trovate aRoma e intendete ritornarci, allora non esitanicolò te a lanciare una monetina nella famosa fontana di Trevi per far realizzare il vostro desiderio. Progettata dall'architetto Nicolò Salvi, la fontana riceve le acque dell'acquedotto Vergine dai tempi di Augusto. Tema centrale dell'opera è il mare, d il barocco si incontra con il classicismo, in una perfetta armonia.

I Musei: un ricchissimo gruppo di opere di architettura, sculture e pittura, testimonia il grande patrimonio di Roma, che va di pari passo con la sua storia millenaria. Un'arte che va dalle origini, passa per l'epoca dei re e dei primi anni della Repubblica, arriva all'età cristiana, e procede oltre. I musei Vaticani e i musei Capitolini sono tra i più ricchi e visitati, una visita ai musei romani permette di approfondire le conoscenze sulla storia di una città che è stata il punto d'incontro delle culture di tutto il mondo.

Trastevere: è uno dei quartieri più caratteristici della città, che meglio custodisce la romanità della capitale con le sue stradine ricoperte di sanpietrini sulle quali si affacciano le case medievali. Durante il periodo imperiale il quartiere fu popolato dalla benestante aristocrazia patrizia, che costruì qui le ville di personaggi molto importanti come Gaio Giulio Cesare.Oggi è uno dei luoghi preferiti dalla movida Romana: di notte si popola di giovani che si danno appuntamento in piazza trilussa per bere una birra presa nei pub che popolano gli stretti vicoli di Trastevere.

Le Chiese: Roma non è solo la capitale d' Italia, ma è anche la capitale di tutti i cattolici del mondo. La vicinanza con il vaticano e la storia del cristianesimo, hanno fatto in modo che nella città eterna sorgessero chiese e basiliche molto belle, ognuna legata ad una storia molto emozionante. In passato, i pellegrini che si recavano a Roma non potevano esimersi dal visitare il gruppo delle "Sette Chiese". Lecostruzioni si potevano visitare passeggiando a piedi per la città, in una sola giornata. Il tour prevedeva la visita alle quattro basiliche papali (San Giovanni in Laterano, San Pietro in Vaticano, San Paolo fuori le Mura e Santa Maria Maggiore), per poi recarsi nelle chiese di San Lorenzo fuori le mura, Santa Croce in Gerusalemme dove, secondo la tradizione, sono conservate le reliquie della Croce di Cristo e San Sebastiano fuori le mura, sull' Appia antica. Oltre le "Sette Chiese", Roma ha tantissimi altri luoghi di culto che possono raccontare, ognuno a modo suo, un tassello di storia. Le chiese di Roma, che siano enormi e finemente decorate, o piccole e quasi nascoste nei vicoli della città, conservano al loro interno un' atmosfera e una storia pronta a raccontarsi a chi ha voglia di ascoltare.

Vicoli e Leggende. Nei vicoli e nelle osterie si racconta una Roma che è cresciuta parallelamente alla città che ha conquistato il mondo, ma senza lo stesso clamore. E' la Roma dei vetturini che scarrozzano i turisti in giro per la città, del dialetto parlato come lingua ufficiale e di tutti quelli che hanno vissuto di fianco al potere della città. Le leggende che si perdono nei i vicoli della Capitale d'Italia sono davvero tante, e meritano un' attenzione particolare per comprendere lo spirito di Roma dei romani. Una delle più divertenti, è quella riferita alle "statue parlanti" di piazza Pasquino. Per anni, nella notte, sulla statua di Pasquino, che dà il nome alla piazza, sono stati lasciati messaggi che sbeffeggiavano il potere con versi ironici e pungenti. Le invettive che la statua lanciava nei confronti di papi, cardinali e uomini di potere incuranti del popolo erano chiamate "pasquinate". Papa Benedetto XIII, oltre a far piantonare Pasquino durante la notte, introdusse la pena di morte per chiunque fosse stato sorpreso a commettere "Pasquinate". Dopo un lungo silenzio, dopo la fine del potere temporale del madato papale e l' arrivo di nuovi uomini politici, la statua è tornata a mostrare il suo disappunto nel 1938, prima della visita di Hitler a Roma.

Le Vie dello Shopping: non solo arte e storia, ma anche tanta moda. Per chi volesse intraprendere un tour all' insegna del glamour, Roma non delude. E' sufficiente fare un giro per le vie del centro, tra via del corso e via del Babbuino, dove si trovano le maggiori griffe italiane e internazionali, senza tralasciare la zona di Campo Marzio: non c'è che l'imbarazzo della scelta per acquisti di lusso. Nei dintorni di piazza di Spagna, infatti, si trovano negozi di abbigliamento maschile e femminile, accessori e scarpe. Roma offre soluzioni per tutti i gusti e per tutte le tasche: non tutti sono interessati ai grandi atelier, qualcuno preferisce ancora i tradizionali mercati dove ricercare abiti e oggetti particolari. Se appartenete a questa tipologia di turista, siete capitati nella città giusta, perchè le strade di Roma si popolano di mercatini, dove è possibile fare acquisti più "modesti" e concludere buoni affari. Il mercato più importante e caratteristico è sicuramente quello domenicale di Porta Portese dove si può trovare davvero di tutto, dagli abiti contraffatti ai giocattoli per i bambini. Per gli appassionati di arte e antiquariato, invece, resta imperdibile la zona di via Giulia

Mangiare a Roma: pasta, pomodoro, lardo e pecorino fanno dei bucatini all'amatriciana uno dei piatti ipercalorici per eccellenza, ma vale la pena fare un'eccezione alla dieta. La ricetta originaria nasce ad Amatrice, una città del Lazio dove gli spaghettoni con lardo e pecorino erano il piatto tipico dei pastori e dei montanari dell'appennino centrale. Si è poi diffusa in tutta Italia. Partite dai bucatini, ma non perdetevi gli altri grandi piazzi della tradizione Romana, come gli spaghetti alla carbonara che, si dice, furono realizzati con le razioni di cibo degli alleati durante la seconda guerra mondiale. La cucina capitolina non si basa solo sui primi: in una delle ottme trattorie della città potrete assaggiare piatti tipici come l'abbacchio alla romana, la coda alla vaccinara, la porchetta di Ariccia, accompagnandoli con i celebri carciofi Romaneschi. Se siete ancora in piedi, chiudete il vostro pranzo con un bel maritozzo al cioccolato, sperando che il colesterolo sia in vacanza in qualche altra città.

Vita Notturna a Roma: dopo aver girato tra chiese e musei, non pensate neanche un attimo che la vostra giornata romana sia terminata. La sera Roma è frenetica almeno quanto durante le ore di luce e, raccogliendo le forze, potrete tuffarvi nella vita notturna della città, fatta di ristoranti, locali e discoteche che non lasciano spazio alla noia. Considerata la grandezza della città, è facile immaginare le innumerevoli alternative che essa offre la sera. Divertimenti e svaghi per tutti gusti, per tutte le tasche e, soprattutto, per tutte le età. Basta scegliere solo il tipo di serata che si intende trascorrere e ogni vostra esigenza sarà soddisfatta. Se cercate un posto dove si divertono i Romani, non perdetevi Campo dei Fiori, con i suoi pub, e ragazzi che tirano a far tardi sotto la statua di Giordano Bruno. Gli studenti si riuniscono soprattutto a San Lorenzo, che quindi brulica di localini. Nelle sere d'estate ci si può spostare verso il mare, soprattutto ad Ostia, con i suoi bar e le discoteche quasi sull'acqua.

Distanza: 29 Km.
Tempo Stimato: 29 minuti.

Promozioni



Offerte Speciali
Visualizza le varie offerte in collaborazione con Rainbow, Zoomarine, Bioparco e molti altri!

Segnalati su


Bed&Breakfast
Community
 


Lovely
Italia
 


360 Gradi
Bed&Breakfast
 


Bed&Breakfast
Online
 


Hotel Free
Italy Online

Contatti

B&B Valmontone Palestrina
Via Prenestina Nuova, 57
00036 Palestrina (Roma)

Tel. 06.953.53.64
Mob. 339.7719.224
info@valmontonepalestrinabb.it